Io desidero che tu prosperi in ogni cosa, che tu goda buona salute, così come prospera la tua anima (3Gv2)1 Tavola di Studio e Confronto2 Testimonianze di Fede e Guarigione3 Preghiera di Intercessione4 Video-Corsi di Form-Azione5 Preghiera e Arte6 Consulenza Skype7 Ebook di Form- Azione Spirituale8 Mp3-Risorse Audio9 Dio ama chi dona con gioia10

GERBLOG - GerMission- Associazione Gesù è risorto

Vai ai contenuti

La scelta che cambia in meglio la vita

GerMission- Associazione Gesù è risorto
La scelta che cambia in meglio la vitaMi sono proposto in questo articolo di cercare di aiutare i credenti a comprendere l'importanza di certe scelte, sopratutto in un periodo come quello che stiamo vivendo e in una società come la nostra, apatica e tollerante:  Apatia e tolleranza sono le ultime virtù di una società morente (Aristotele)

Premetto che da 13 anni frequento gli incontri ed eventi dell'associazione Germission. La svolta che cambiò in meglio la mia vita sotto ogni aspetto è iniziata con l'adesione a Gerpartner.

Ricordo anni fa, quando Roberto propose le 4D del DISCEPOLATO. Fu per me una benedizione del cielo, mentre alcuni aderirono altri criticarono, giudicarono ed altri ancora lasciarono gli incontri. E' per me incredibile come certi cristiani, credenti e praticanti, non credano alle promesse di Dio!

Hanno magari letto e certamente udito la Parola di Dio, ma non la accolgono:  Quel servo che ha conosciuto la volontà del suo padrone e non ha preparato, né fatto nulla per compiere la sua volontà,  riceverà molte percosse; ma colui che non l'ha conosciuta e ha fatto cose degne di castigo, ne riceverà poche  (Lc 12, 47)

Ho fatto un'ampia ricerca e da nessuna parte ho trovato qualcuno che proponesse un percorso cosi specifico e chiaro in totale ubbidienza alla Parola di Dio:  Andate dunque e fate miei discepoli tutti i popoli (Mt 28,18)

Parlando con varie persone mi sono reso conto che quelle che per me sono le  D più difficili: DOCILITA'- DISTACCO - DISCEPOLATO, per molti altri la più difficile è.... la DECIMA!  Per me è la più semplice (è solo un calcolo matematico, il 10 % ).

Molti pensano che sostenere progetti solidali sia come dare la DECIMA a DIO, ma non è cosi! La Bibbia ci spiega chiaramente la differenza; non voglio citare tutti i versetti in merito ma bensi' esprimere ciò che io  penso al riguardo.  Dare la decima a GERMISSION è sostenere l'evangelizzazione  (Mt 28:19)

Essere discepoli significa tendere a essere come Gesù.


The Sermon on the Mount
Carl Bloch, 1890
Per questo ogni discepolo nutre lo spirito e  come qualcuno ha detto: nutrire lo spirito fa fiorire la mente e fruttificare il corpo.  Si usa giustamente  l'espressione "sposare la causa". Essere Gerpartner significa "sposare" Germission. Credo che la Missione che sosteniamo davvero e di cui ci sentiamo davvero parte (Partner) è esserle dedicati come nel matrimonio.

Un marito o una moglie sono "dedicati" al Partner non a altri uomini o a altre donne (se così fosse quel matrimonio non è tale). Come marito sono dedicato (partner) a mia moglie. Se le dicessi che mi dedico a lei e a altre donne, che mi divido in più situazioni a cui credo, non la prenderebbe per niente bene, giustamente.

Come marito, o sono partner di mia moglie o non lo sono. E' una mia scelta. Libera, ma una mia scelta. Una decisione. Così è per Germission.

E' come un matrimonio. Un Impegno. O è un Impegno o non lo è.

Se mia moglie mi dicesse che è impegnata con me e, allo stesso tempo, con altri, io non la potrei considerare mia Partner.

Come ci ricorda S.Paolo, il sostegno è dato primariamente a colui che ci nutre con la Parola. Le altre donazioni solidali, sono libere offerte, ma non sono l' IMPEGNO di colui o colei che "sposa la causa" dell'evangelizzazione.

Questa è la differenza tra l'offerta (che è solidale)  dalla decima (data a Dio, a colui che ci nutre con la Parola).  "Chi viene istruito nella Parola, faccia parte di quanto possiede a chi lo istruisce. Non vi fate illusioni; non ci si può prendere gioco di Dio. Ciascuno raccoglierà quello che avrà seminato"  (Gal 6,6-7)

Non opprimerai il tuo prossimo e non gli rapirai ciò che è suo; Il salario dell'operaio al tuo servizio non ti resti in mano la notte fino al mattino" (Lev 19,13)

Come la prima volta in cui anni fa, udii l'importante percorso delle 4D, e fu per me una benedizione del cielo, sono consapevole che altri potranno criticare queste mie parole e altri, magari, lasciare gli incontri.

Non importa.

Solo mi dispiace per chi critica, perchè non critica la mia persona, ma critica la Sua Parola.

Del resto l’azione evangelizzatrice non può mai venire meno, perché mai verrà a mancarle la presenza del Signore Gesù nella forza dello Spirito Santo, secondo la sua stessa promessa: "Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo" (Mt 28, 20).

Gli odierni relativismi in ambito religioso non sono un motivo valido per venir meno a questo oneroso ma affascinante impegno, ed è come " compito primario".  «Caritas Christi urget nos " L’amore del Cristo ci spinge"  (2 Cor 5, 14)

Silvano Dal Grande



Nessun commento

Torna ai contenuti