Io desidero che tu prosperi in ogni cosa, che tu goda buona salute, così come prospera la tua anima (3Gv2)1 Tavola di Studio e Confronto2 Testimonianze di Fede e Guarigione3 Preghiera di Intercessione4 Video-Corsi di Form-Azione5 Preghiera e Arte6 Consulenza Skype7 Ebook di Form- Azione Spirituale8 Mp3-Risorse Audio9 Dio ama chi dona con gioia10

GerBlog - GerMission- Associazione Gesù è risorto

Vai ai contenuti

Il fenomeno diffuso del parassitismo spirituale

GerMission- Associazione Gesù è risorto
Pubblicato da Roberto Aita in Le Riflessioni · 30 Luglio 2021
Tags: fedespiritualeparassitifedecheguarisce
parassiti spirituali

Chi sono i “parassiti spirituali”?
 
 
A fronte di credenti sinceri e discepoli di Gesù che conosco personalmente e di cui ringrazio il Signore che li ha posti come Compagni di Viaggio e con i quali si è stabilito nel tempo un rapporto di collaborazione sano, di reciprocità e collaborazione, all’opposto di “parassiti spirituali” ne ho incontrati e ne incontro parecchi lungo il cammino.
 
 
I parassiti si sentono al “centro”.  Tra questi ci sono quelli che:
 
 
-          Si sentono al centro del mondo, bisognosi di attenzioni particolari
 
-          Sfruttano il mio tempo a loro piacimento
 
-          Mi chiedono consigli e preghiere a loro discrezione
 
-          Vogliono essere da me ascoltati solo alle loro condizioni
 
-          A loro tutto è dovuto. Hanno solo diritti, mai doveri.
 
-          Mi pongono domande esistenziali da 1.000.000 di dollari del tipo:
 
-          Che ne sarà del mio futuro?
 
-          Sono con la persona giusta?
 
-          Come malato terminale, pensi che ce la farò?
 
-          Cosa Dio vuole per me, per la mia vita?
 
-          Aspettandosi da me risposte a costo… zero!
 
-          Tutto per loro è….Gratis!!!!
 
 
I parassiti ti usano come cassonetto dell’immondizia.  Sono coloro che pretendono da me il massimo, col minimo sforzo! Mi vorrebbero usare come cassonetto dell’immondizia (indifferenziata), sfogando e gettando sulla mia persona le loro frustrazioni personali, alle loro condizioni.
 
 
I parassiti vanno evacuati sempre dal “centro”. Sana evacuazione! I parassiti spirituali che vivono all’interno del corpo (endoparassiti) sono coloro che  tentano di dissanguarlo, contaminandolo con la zizzania della critica, dell’amarezza e della rabbia. Grazie a Dio, per costoro, esiste la possibilità di una “sana evacuazione” che ripulisce il corpo da questi vermi e batteri e dalla loro presenza malefica: “Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; ma doveva rendersi manifesto che non tutti sono dei nostri”  (1Gv 2,19).  
 
 
I parassiti vanno allontanati. I parassiti spirituali che vivono all’esterno del corpo (ectoparassiti) sono quei pidocchi e quelle zecche che sfruttano il tempo, la pazienza, chiedono consigli e preghiere come se fosse tutto loro dovuto. Per costoro esiste la possibilità di liberarsene attraverso una “pulizia esterna” che li allontani, impedendo loro di continuare l’attività di sanguisughe: Se qualcuno poi non vi accoglierà e non darà ascolto alle vostre parole, uscite da quella casa o da quella città e scuotete la polvere dai vostri piedi” (Mt 10,14)
 
 
I parassiti “rimbalzano”. Per cui, nella mia vita e nella tua, occhio ai “parassiti”. Attenti a tutti i parassiti e soprattutto a quelli “spirituali” che utilizzano la “fede” per dissanguarti e poi, dopo aver abusato della tua disponibilità, ti vorrebbero lasciare a terra morto perché nel frattempo stanno facendo la stessa operazione parassitaria con qualcun altro. Sono come quelle “palline magiche” che prima saltano davanti a te rimbalzando come vogliono, poi passano ad un’altra persona ripetendo la stessa operazione, in attesa di cambiare ancora persona.
 

parassiti spirituali

I parassiti vanno “stanati” il prima possibile. Nel tempo, ho imparato a riconoscerli, a identificarli e a prendere le opportune contromisure. Come nelle leggi naturali e nella medicina esiste una profilassi (prevenzione e terapia) così avviene nello spirito. Anche qui esiste una “profilassi spirituale” che protegge la mia vita missionaria.
 
 
In natura i parassiti  sono organismi che utilizzano materiale organico di un altro essere vivente causando danno a quest’ultimo.  Lo stato di vita parassitario è di colui che vive  e prospera a spese altrui e non produce nulla. Il “parassita spirituale” non è il tralcio che porta frutto, è quel tralcio secco che deve essere tagliato (se non decide di cambiare!)  per non essere di peso alla vite (Gv 10). Così sia.
 
 
Se affrontati così, i “parassiti spirituali” sono anche…divertenti!
 
 
Roberto Aita



Non sono presenti ancora recensioni.
0
0
0
0
0

Torna ai contenuti