Io desidero che tu prosperi in ogni cosa, che tu goda buona salute, così come prospera la tua anima (3Gv2)1 Tavola di Studio e Confronto2 Testimonianze di Fede e Guarigione3 Preghiera di Intercessione4 Video-Corsi di Form-Azione5 Preghiera e Arte6 Consulenza Skype7 Ebook di Form- Azione Spirituale8 Mp3-Risorse Audio9 Dio ama chi dona con gioia10

GERBLOG - GerMission- Associazione Gesù è risorto

Vai ai contenuti

Un ricordo di Don Andrea Gallo

GerMission- Associazione Gesù è risorto
Pubblicato da in Testimonianze di Fede · 25 Marzo 2018
Tags: DonAndreaGalloRobertoAitaChiareletteretestimonianzadifede
[image:image-0]Don Andrea Gallo lo conobbi di persona nove anni fa. Non ho condiviso tutte le sue posizioni ecclesiali, ma ho sempre apprezzato la sua integrità e coerenza. Ricordo il suo ufficio, nella Comunità di S.Benedetto al Porto di Genova, invaso da libri e dal fumo del suo immancabile sigaro.
Gli raccontai della mia Missione, dell'associazione GER e degli incontri di preghiera carismatica. Capì immediatamente le sofferenze e le incomprensioni di cui soffrivamo con l'istituzione ecclesiale. Soffiando un anello di fumo nell'aria, disse: "Voi siete come dei fuochi che lo Spirito Santo accende nel buio che ci circonda". Non mi sono mai dimenticato di quelle parole. Partecipò anche attivamente a alcuni nostri incontri di preghiera carismatica, celebrando la S.Messa e annunciando il Vangelo degli ultimi.

Così veniva definito, il prete degli ultimi o colui che preferiva a tutto l'Università della strada. " I miei vangeli non sono quattro... Noi seguiamo da anni e anni il vangelo secondo De Andrè, un cammino cioè in direzione ostinata e contraria. E possiamo confermarlo, constatarlo: dai diamanti non nasce niente, dal letame sbocciano i fiori". E' tornato ieri, 22 Maggio alla casa del Padre.

Proprio nei giorni scorsi è stato pubblicato da Chiarelettere il suo ultimo libro, “In cammino con Francesco”: un pamphlet di documenti, storie e racconti, che il “prete di strada” ha raccolto in tanti anni di vita passata a dedicarsi agli altri. Il libro doveva essere stampato lo scorso febbraio, quando improvvisamente giunse la notizia delle dimissioni di Benedetto XVI. L’arrivo del suo successore, Francesco, ha rincuorato tanti fedeli e lo stesso Don Gallo aveva dichiarato che egli era il simbolo di una nuova speranza per un ritorno della Chiesa dei poveri, indicando quattro parole chiavi per quello che dovrà essere il futuro percorso della Chiesa: partecipazione attiva, sinodalità, ascolto e dialogo.
Grazie Signore per Don Gallo e la sua testimonianza di fede.



Nessun commento

Torna ai contenuti