Io desidero che tu prosperi in ogni cosa, che tu goda buona salute, così come prospera la tua anima (3Gv2)1 Tavola di Studio e Confronto2 Testimonianze di Fede e Guarigione3 Preghiera di Intercessione4 Video-Corsi di Form-Azione5 Preghiera e Arte6 Consulenza Skype7 Ebook di Form- Azione Spirituale8 Mp3-Risorse Audio9 Dio ama chi dona con gioia10

GERBLOG - GerMission- Associazione Gesù è risorto

Vai ai contenuti

Una Grande Famiglia

GerMission- Associazione Gesù è risorto
[image:image-0]Vorrei affrontare questo tema della grande famiglia.
Quante volte avete sentito dire dai vostri titolari o dai dirigenti della vostra azienda, che siamo tutti parte di una grande famiglia?
E poi dalla mattina alla sera cominciano ad arrivare i tagli del personale, gli esuberi, la cassa integrazione?
Questo nel migliore dei casi. In altri casi da un giorno all'altro i dipendenti vanno in azienda e la trovano chiusa! L'azienda ha delocalizzato la produzione in uno dei tanti paesi emergenti, e troviamo centinaia di persone messe in mezzo una strada.
Dalla frase siamo tutti parte di una grande famiglia comincerei a fare delle valutazioni personali che però posso riguardare molti di voi .
Per prima cosa non siamo più negli anni del grande boom economico italiano, e mi permetto di dire che anche in quei anni c'erano imprenditori che avevano dei veri valori morali, e mi permetto di citare Adriano Olivetti.
Ma il vero problema è che ormai viviamo in una società cinica e povera di valori, quindi ci troviamo situazioni che vanno al limite della decenza umana. Infatti penso che se un imprenditore o un datore di lavoro sono liberissimi di fare le loro scelte economiche, dovrebbero almeno astenersi dal fare i classici proclami: siamo una grande famiglia e poi le persone che fanno parte della famiglia li metto in mezzo una strada!
E' un po' come se i genitori con dei figli gli dicessero tutti i giorni vi vogliamo tanto bene, e poi dalla sera al mattino li abbandonano.
Ho affrontato questo argomento per dare uno spunto di riflessione.
Vi posso dire il mio pensiero conclusivo, che è quello di rimanere uniti tutti insieme imprenditori, operai, impiegati, artigiani, ecc. e come una grande famiglia affrontare questa crisi economica e non solo, anche una crisi di valori che ci attanaglia, solo rimanendo uniti e con la solidarietà di tutti ne potremmo uscire.

Mi permette di usare una frase del mio carissimo amico Roberto Aita : Tutto è possibile a chi crede

Bruno Pramaggiore



Nessun commento

Torna ai contenuti