Io desidero che tu prosperi in ogni cosa, che tu goda buona salute, così come prospera la tua anima (3Gv2)1 Tavola di Studio e Confronto2 Testimonianze di Fede e Guarigione3 Preghiera di Intercessione4 Video-Corsi di Form-Azione5 Preghiera e Arte6 Consulenza Skype7 Ebook di Form- Azione Spirituale8 Mp3-Risorse Audio9 Dio ama chi dona con gioia10

GERBLOG - GerMission- Associazione Gesù è risorto

Vai ai contenuti

La fede che ottiene

GerMission- Associazione Gesù è risorto
Cos' è la fede? Una pratica religiosa? È questa fede che cambia in meglio la vita delle persone? E’ questa fede che guarisce? Non sembra.

A volte le persone più tristi si incontrano proprio in Chiesa! Preti e pastori tristi, omelie e prediche soporifere, gente grigia o legalista che confonde la tristezza con la serietà e il rispetto.

Se c’è un luogo nel quale non si deve esprimere una gioia autentica è proprio il luogo di culto cristiano. Tristezza e noia avvolgono il tutto in un manto mortale.

È questa la fede? Questa millantata fede che non sposta un granello di polvere e non produce un millesimo di gioia? Questa è religione esteriore, non fede. Per questo fa bene a tutti noi ascoltare la video testimonianza di Teresa:


Il granello più piccolo, di senape, di fede ha un potere immenso! Non tanta, ma buona! Un granello
sposta tonnellate di problemi! In verità vi dico: se avrete fede pari a un granellino di senapa, potrete dire a questo monte: spostati da qui a là, ed esso si sposterà, e niente vi sarà impossibile. (Mt 17,20)
Tutto è possibile con la fede! “La tua fede ti ha guarito” dice Gesù a coloro che hanno ricevuto. Non dice: la mia fede, dice: la tua fede. La fede non è una pratica religiosa esteriore, spesso così inefficace. La fede del cuore, in Gesù è efficace. E’ una fede attiva e operante.

Ciò che credi nel tuo cuore, avverrà. Credilo, pensalo, chiamalo ad esistere. Vi sia fatto secondo la vostra fede.(Mt 9,29) Va' e ti sia fatto come hai creduto»(Mt 8,13)

Se vuoi puoi visualizzare tutte le Testimonianze di Fede e Guarigione

Roberto





Nessun commento

Torna ai contenuti